Cronache Bastarde

inchieste tra giornalismo e racconto

Bengalesi ridotti in schiavitù nelle fabbriche alle porte di Napoli

leave a comment »

bA S.Antimo, paese dell’hinterland napoletano,vivono migliaia di bengalesi, quasi tutti impiegati nell’industria tessile. Lavoratori che, in alcune fabbriche, subiscono condizioni di vera e propria schiavitù. A lanciare l’allarme è l’Associazione antirazzista 3 Febbraio, che in un comunicato diffuso su internet descrive “turni di 14 ore al giorno con un padrone, anch’esso bengalese, che costringe i lavoratori a lavorare per meno di 3 euro l’ora”. Ancora sfruttamento, ancora in Italia. “Questo stesso padrone –continua il comunicato- usa, per ricattare gli immigrati, sequestrare il loro passaporto così da non potersi muovere e cercare lavoro altrove”. Non si tratta, stavolta, dei braccianti di Rosarno o dei capannoni fatiscenti alle porte di Prato: in questo caso è l’industria tessile locale a imporre turni massacranti ai cittadini bengalesi, sfruttati nelle aziende perché privi del permesso di soggiorno o privati del passaporto dal datore di lavoro.
Tuttavia la protesta inizia a sollevarsi dal basso. Domenica scorsa gli sfruttati si sono riuniti in assemblea per denunciare le massacranti condizioni di lavoro, pianificando al contempo una manifestazione di festa e mobilitazione per i diritti di tutti i lavoratori nella piazza di S.Antimo.il prossimo 21 febbraio, in occasione della festa della lingua del Bangladesh.
“Questa non è umanità ma è schiavitù –spiega l’Associazione 3 Febbraio. Per questo denunceremo per riduzione in schiavitù il padrone chiedendo al prefetto che siano dati i permessi di soggiorno per motivi umanitari ex. art. 18 del Testo Unico sull’Immigrazione. Questo dramma non può passare inosservato, non vogliamo che si ripetano tragedie come quella di Prato dove morirono lavoratori cinesi colti nel sonno da un incendio nelle stesse fabbriche dove lavoravano”.
A S.Antimo è cominciata una lotta.

Il sito dell’Associazione 3 Febbraio: www.a3f.org
(Questo articolo è stato pubblicato anche su ildemocratico.com)

Written by Cronache Bastarde

4 febbraio 2014 a 14:09

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: