Cronache Bastarde

inchieste tra giornalismo e racconto

Cannabis terapeutica, la Puglia dice sì. Centrale il ruolo dell’associazionismo.

leave a comment »

cannabis-terapeuticaIl Consiglio regionale della Puglia ha approvato la legge regionale che regolarizza l’uso dei farmaci a base di cannabis sativa per le patologie compatibili con il trattamento, votando all’unanimità la legge per l’utilizzo della cannabis a scopo terapeutico. Una battaglia sostenuta in particolare dall’associazione no profit “La Piantiamo” di Racale (un paesino del sud Salento) che ha dato vita al primo Cannabis Social Club di Italia e che promuove l’uso terapeutico della canapa medicinale attraverso la coltivazione e l’approvvigionamento ai pazienti affetti da patologie come sclerosi multipla e cancro.
I fondatori dell’associazione sono Lucia Spiri e Andrea Triscuoglio di Foggia, entrambi affetti da sclerosi multipla, che da anni si curano con la cannabis terapia utilizzando il Bedrocan: medicinale a base di inflorescenze di canapa da cui hanno tratto innegabili benefici. Si tratta di un farmaco prodotto in Olanda e acquistato dalla sanità regionale ad altissimi costi: circa 40 euro al grammo (la dose è di circa tre grammi al giorno). Da qui l’idea di coltivare la cannabis a scopo terapeutico e di produrre autonomamente il farmaco. Il primo passo è stato costruire una cornice normativa a livello regionale che ne legittimasse la coltivazione e la somministrazione. A seguire. le interlocuzioni tra l’associazione di volontariato e l’assessore regionale alle politiche della salute Elena Gentile, fino al sì unanime del consiglio regionale pugliese. Altrettanto fondamentale è stato il ruolo del primo cittadino di Racale, il sindaco Donato Metallo, che ha sempre sostenuto l’idea e ha perfino donato alcuni terreni di proprietà comunale all’associazione per la coltivazione della cannabis.
Ora sta alla Regione Puglia fare in modo di rendere operativa la legge dialogando con il ministero per ottenere l’autorizzazione alla coltivazione e alla lavorazione. “È una legge che risponde ai bisogni terapeutici di tanti cittadini e cittadine pugliesi – ha sottolineato l’assessore alle politiche della salute Elena Gentile – che si trovano nella condizione di trattare patologie compatibili con i farmaci a base di cannabis. Però è anche un modo per porre all’attenzione politica dal punto di vista nazionale il tema dell’uso dei cannabinoidi in un regime meno proibizionistico, consentendo al contempo anche un accesso facilitato e meno oneroso al farmaco stesso”.

L’associazione La Piantiamo incentiva anche attività di ricerca sui vantaggi della canapa medicinale. Per ulteriori info e approfondimenti: http://www.lapiantiamo.it/
(Questo articolo è stato pubblicato anche su ildemocratico.com)

Written by Cronache Bastarde

2 febbraio 2014 a 20:27

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: