Cronache Bastarde

inchieste tra giornalismo e racconto

Abusivismo edilizio: quando vincono bellezza e legalità

leave a comment »

bellezza_scaladeiturchiagDopo anni di battaglie, ricorsi, denunce e discussioni, l’abuso che offendeva uno dei luoghi più suggestivi della Sicilia (uno scheletro di cemento armato che dal 1989 campeggiava indegnamente sulla bellissima spiaggia di Scala dei Turchi, vicino Agrigento) è stato abbattuto. L a splendida parete di roccia chiara che si affaccia sul mare cristallino finalmente potrà tornare a essere quell’angolo di paradiso che era. E magari ottenere il riconoscimento dell’Unesco.

“Questa notizia ci segnala un’importante inversione di tendenza culturale -afferma Legambiente- che rafforza la nostra battaglia per la bellezza, la più grande risorsa del nostro Paese, e per il rispetto della legalità. Soprattutto lancia un monito ai sindaci e alla classe politica su quale sia la strada giusta da perseguire, è solo abbattendo gli abusi questo paese può tornare a far sorridere i suoi territori”.

La speculazione edilizia che è stata demolita a Scala dei Turchi -ricorda l’associazione- era stata realizzata grazie alle concessioni facili degli anni 80. La costruzione dell’albergo fu autorizzata con concessione edilizia risalente al 1989. Fu proprio Legambiente a fare la denuncia alla Magistratura nel 1990 ottenendo, nel 1992, il blocco dei cantieri e il sequestro. Ma intanto, un primo lotto era già stato realizzato.

“Poi nel marzo 2011 la giustizia amministrativa ha dato definitivamente torto ai proprietari -conclude l’associazione- riconoscendo come inammissibile la proposta di sanatoria. A ottobre 2012 la magistratura è intervenuta ordinando l’abbattimento dell’ecomostro. A novembre 2012 il comune agrigentino ha notificato ai proprietari dello scheletro l’ordinanza di demolizione entro 90 giorni”.

Il 6 maggio 2013 sono partiti i lavori di preparazione dell’abbattimento.

Foto e approfondimenti: legambiente.it

Written by Cronache Bastarde

12 giugno 2013 a 12:18

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: