Cronache Bastarde

inchieste tra giornalismo e racconto

Ingovernabile: un’Italia senza certezze

leave a comment »

Quella che esce dai risultati elettorali è un’Italia spaccata. Da una parte il populismo sfrenato di Grillo e Berlusconi, “due comici al potere” come scrive il quotidiano tedesco Süddeutsche Zeitung (che ha usato parole durissime nel commentare i risultati del voto); dall’altra, o meglio, in mezzo a queste due, c’è il partito che credeva di avere una vittoria schiacciante in tasca, ma che non ha convinto i cittadini per via di una politica letargica e priva di rinnovamento: il Pd guidato da Bersani, più che smacchiare il giaguaro, è stato sbranato dall’antipolitica.
Come è potuto accadere? Si chiede la stampa estera, mentre il ritorno  di Berlusconi già inizia ad affondare i mercati europei, facendo crollare Piazza Affari e risalire lo spread.

La rinascita del Cavaliere, nell’incredulità dei sondaggisti, signifca una cosa sola: ancora una volta ha vinto l’Italietta degli scandali e delle bugie, del bunga-bunga e delle battute volgari, del conflitto di interessi e dei privilegi della casta. E quindi la mentalità, dura a morire, per cui ognuno pensa ai propri interessi, al proprio orticello. Non importa se a rimetterci è la collettività. Del resto chi ha votato Berlusconi molto probabilmente si vergogna di ammetterlo, altrimenti non si spiega il fallimento totale di proiezioni e istant poll.

A ogni modo questi tre schieramenti (Pdl, Pd e M5S) che si disprezzano a vicenda e che non condividono alcuna ideologia, ora dovranno convivere in Parlamento. Il punto è: capiranno l’importanza del dialogo? Saranno in grado di pensare al bene del Paese, mettendo da parte gli slogan, gli interessi personali e le rispettive convinzioni? Il Movimento 5 stelle, che al di là di Grillo (e quindi del comico e della foga) è composto soprattutto da giovani che si sentono più cittadini che politici, riuscirà a tradurre quell’insoddisfazione, alla base del successo elettorale, in qualcosa di stabile? E il Partito Democratico, dopo questa sberla, si sarà finalmente svegliato, capendo l’importanza di quelle riforme che non sono mai state fatte (come una legge contro la corruzione) e dalla cui mancanza deriva la frustrazione e la rabbia dei cittadini?

L’Italia si prepara a vivere un periodo davvero difficile. Ora sì, è condannata all’incertezza. Molti non avrebbero mai pensato di dirlo (a cominciare da chi scrive) ma, visti i risultati e il salto nel buio che ci attende, una considerazione viene da sè: speriamo che Grillo e i suoi pensino davvero al bene del Paese.

Advertisements

Written by Cronache Bastarde

26 febbraio 2013 a 12:01

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: