Cronache Bastarde

inchieste tra giornalismo e racconto

Raccontare l’Alzheimer: l’amore di Mirella negli scatti di Fausto Podavini

with 2 comments

MirellaMirella, si chiama così il reportage, tutto in bianco e nero, realizzato dal fotografo romano Fausto Padovini, che nei giorni scorsi ha vinto il prestigioso World Press Photo nella categoria “Daily Life Stories”. Il lavoro racconta la vita di tutti i giorni di una coppia, Mirella e Luigi, insieme da 43 anni e uniti nel lottare, negli ultimi sei, contro l’Alzheimer: una malattia degenerativa, che offusca i ricordi, trasforma la quotidianità e cambia le persone.

“Quando sono entrato in contatto con questa coppia non ho capito subito quali potessero essere le potenzialità del racconto -spiega l’autore. Poi una cosa mi è balzata agli occhi: l’amore spropositato di questa donna verso il marito. Ho capito che doveva essere quella, e non la malattia, la chiave di lettura”.

Non fotografare l’Alzheimer è stata una scelta. Negli scatti di Podavini, infatti, non c’è sofferenza. C’è solo l’amore, colto nei piccoli gesti di Mirella: un abbraccio, la doccia al mattino, il bacio della buonanotte.Mirella

Il reportage, durato 4 anni, segue l’evolversi della malattia fino alla morte di Luigi.

“Questo lavoro non si poteva fermare prima -racconta l’autore. Volevo arrivare alla fine naturale della storia. Si tratta di una malattia che non tocca solo la persona che ne è affetta, ma coinvolge tutte le persone più care e più strette. Volevo raccontare questo aspetto”. Mirella, appunto.

www.worldpressphoto.org
www.faustopodavini.eu

Advertisements

Written by Cronache Bastarde

20 febbraio 2013 a 12:55

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Avevo già visto questo lavoro, e lo avevo trovato toccante ma nello stesso tempo delicato: E’ davvero un reportage degno di questo nome…

    Tina Di Benedetto

    20 febbraio 2013 at 22:37

  2. ho conosciuto ieri sera l’autore, grazie a “click d’autore” organizzato dal fotoclub follonica bellissimo lavoro

    Morelli Fulvio

    8 febbraio 2014 at 17:32


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: