Cronache Bastarde

inchieste tra giornalismo e racconto

Dipendenti IDI-San Carlo: pronti a tutto

leave a comment »

Tutti i rappresentanti del 18esimo Municipio di Roma hanno preso posizione a favore dei lavoratori dell’IDI-San Carlo: gli unici che stanno pagando, senza alcuna colpa, il dissesto finanziario della struttura.
“Come istituzione locale, senza deleghe per la sanità, possiamo fare ben poco di concreto, ma ci siamo impegnati con i rappresentanti dei lavoratori venuti in Consiglio a spingere i nostri referenti politici e istituzionali per smuovere la situazione e trovare soluzione a questa vergognosa vicenda. Da parte mia propongo che il prossimo premio Nobel per la medicina non vada a premiare una ricerca di qualche campo teorico della scienza ma venga assegnato a chi, simbolicamente, in questo periodo sta tenendo in piedi la nostra sanità pubblica”, ha dichiarato il Presidente del Municipio, Daniele Giannini.
Sono circa 1800 i lavoratori dell’IDI-San Carlo senza stipendio da tre mesi, con affitti, mutui e IMU da pagare. Lavoratori che non fanno mancare il proprio lavoro ai pazienti delle strutture sanitarie, manifestando durante le pause o prendendo le ferie per partecipare a un sit-in. Per farsi ascoltare sono saliti sul tetto e scesi in strada, bloccando il traffico per avere la massima attenzione. Sono pronti a tutto, compreso lo sciopero della fame.
La politica di vertice dovrebbe scendere dai piani alti dei palazzi e ascoltare le loro storie: non è giusto continuare a far quadrare i conti sacrificando chi lavora onestamente e duramente. Un sistema che smantella strutture prestigiose ed efficienti, come queste (conosciute anche in Europa) che ora rischiano la chiusura, davvero fa pensare al peggio.
Giannini ha chiesto ad Alemanno che in Campidoglio venga esposto uno striscione come avvenuto per i Marò, Emanuela Orlandi ed altre battaglie civiche in difesa dei cittadini: “anche i lavoratori dell’IDI meritano questo appoggio e la visibilità globale della loro battaglia”.

Written by Cronache Bastarde

29 novembre 2012 a 14:02

Pubblicato su Sanità

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: