Cronache Bastarde

inchieste tra giornalismo e racconto

Ecco a voi er biondo Tevere

leave a comment »

Roma. Ponte Sisto, pieno centro storico. L’ordinario degrado in cui versa il nostro povero fiume è ormai cronaca arcinota, tuttavia l’amore per la città è così grande da volerlo ribadire ancora una volta. Sono da poco passate le 9 e la vista dal ponte che collega Piazza Trilussa a via Giulia è davvero deprimente: decine di bottiglie di plastica galleggiano accanto a lattine e detriti di ogni genere, trasportati dalla corrente insieme a piccoli cumuli di fitta vegetazione anch’essa mista a immondizia. Il grosso sacco della spazzatura che nuota beato vicino alla sponda rende perfettamente lo stato di discarica a cielo aperto raggiunto dal Tevere nelle aree del tratto cittadino. Lungo il fiume, infatti, ormai vivono clochard, turisti occasionali e gruppi di giovani sbandati che periodicamente accampano le tende indisturbati, sia sotto i ponti che lungo le banchine. La 26enne tedesca morta qualche tempo fa cadendo giù da Ponte Garibaldi viveva con il fidanzato e alcuni amici proprio nelle tende sotto al ponte. Politici di ogni colore in molteplici occasioni avevano garantito che la zozzeria del fiume presto sarebbe stata solo un brutto ricordo per i romani. Per ora continuiamo a vedere solo acque torbide, lurida melma e insediamenti abusivi.

La Senna, spiace dirlo, ma “ce dà na pista”.

Advertisements

Written by Cronache Bastarde

22 ottobre 2012 a 03:03

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: