Cronache Bastarde

inchieste tra giornalismo e racconto

Cinecittà perduta

leave a comment »


Gli studi cinematografici di Cinecittà, la “fabbrica dei sogni” sul Tevere che in passato è riuscita a fare concorrenza all’americana Hollywood, stanno subendo un profondo cambiamento. Il futuro di Cinecittà è scritto nel Piano industriale che la società privata azionista di maggioranza di Cinecittà Studios, la Italian Entertainment Group spa di Luigi Abete, presidente di Bnl, sta mettendo in pratica proprio in questi giorni. Da un lato lo “spacchettamento” e la vendita di rami d’azienda ad altre società che lavorano nel settore. Dall’altro la realizzazione di alberghi e strutture ricettive all’interno degli studi. Per la proprietà e il ministero dei Beni e delle Attività Culturali, un modo per ridurre al massimo gli esuberi in un momento di crisi del settore e valorizzare la struttura per renderla appetibile alle produzioni straniere. Per i lavoratori e il mondo della cultura, la fine di un’industria cinematografica tra le migliori al mondo. I lavoratori hanno scioperato e occupato gli studi per più di tre mesi, hanno raccolto le firme, indirizzato appelli al mondo della politica, proposto alternative per rilanciare il settore in crisi.
Tutto questo non è bastato a sospendere il Piano approvato nel 2008.

(fainotizia.it – di Gianluca Russo e Ylenia Sina)

Advertisements

Written by Cronache Bastarde

16 ottobre 2012 a 13:00

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: