Cronache Bastarde

inchieste tra giornalismo e racconto

Imu alla Chiesa?

leave a comment »

Dopo mesi di esitazioni il decreto per far pagare l’Imu agli immobili ecclesiastici ancora non c’è. Un’attesa particolarmente irritante per i cittadini considerata la prontezza con cui il governo Monti interviene in altri settori: quando si tratta di fare tagli o attingere dalle tasche dei contribuenti.

“Evidentemente non tutti hanno una rete di protettori in Parlamento, come la Chiesa cattolica in Italia. E non è un mistero che questo governo sia formato da diversi esponenti cattolici in buoni rapporti con la Conferenza episcopale”, scrive l’Uaar in un comunicato diffuso su internet.

“Un balletto, quello tra il governo e la Chiesa intorno all’Imu, che ormai sta stancando. Inizialmente -continua l’associazione- i vescovi avevano negato che la Chiesa fosse esentata dalla tassa. Poi il cardinale Angelo Bagnasco, prima sulla difensiva, era sembrato più disponibile. Si era parlato di un accordo tra Monti e i vertici vaticani. Finalmente il governo aveva annunciato l’introduzione dell’Imu anche per gli immobili di enti ecclesiastici, ma da vescovi e scuole cattoliche si erano levati alti lamenti, paventando la chiusura delle scuole paritarie (già largamente foraggiate con fondi pubblici) e il governo era andato ancora incontro ai prelati, giocando sul termine “commerciale”.

Il decreto per definire i criteri dell’imposizione dell’Ici sui beni della Chiesa è stato bocciato dal Consiglio di Stato. I giudici amministrativi hanno respinto il regolamento mettendo in luce come il ministero sia andato oltre i propri poteri. “Un parere giusto di cui tener conto”, ha commentato l’esecutivo.

“Incompetenza da parte dei ‘tecnici’ o ennesimo tentativo di favorire la Chiesa? Anche alla luce delle conseguenze, l’ennesimo allungamento dei tempi, diventa scontato propendere per la seconda ipotesi”, conclude l’associazione.

Il governo guidato da Mario Monti promette che per Dicembre verrà emanato un nuovo decreto sulla base delle indicazioni del Consiglio di Stato. Come ricorda l’Uaar, l’Imu non pagata dalla Chiesa si aggira ogni anno tra i 300 e i 500 milioni di euro.

Written by Cronache Bastarde

9 ottobre 2012 a 13:22

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: