Cronache Bastarde

inchieste tra giornalismo e racconto

Aids. Act Up compie 25 anni. E per festeggiare occupa Wall Street

leave a comment »

ACT UP è il nome di uno storico gruppo di attivisti nato a New York nel 1987, per combattere le politiche governative americane un tempo duramente discriminatorie nei confronti dei malati di AIDS. Le azioni di disobbedienza altamente provocatorie organizzate dal gruppo hanno sempre avuto un impatto mediatico e sociale molto forte, avendo come scopo quello di salvare e sensibilizzare le persone circa il pericolo dell’AIDS. Resta eclatante, ad esempio, l’iniziativa Stop the Church in cui 4.000 manifestanti fecero irruzione nella cattedrale di New York per protestare contro l’atteggiamento della Chiesa nei confronti del virus o il Day of Disperation del 1991 in cui, alla sensibilizzazione, si unì la protesta per la guerra nel Golfo.
Act Up, oggi, ha seguaci in tutto il mondo.

Per celebrare il suo 25° anniversario e ricordare le lotte, le vittorie, le sconfitte e gli ideali che ne hanno fatto la storia, il gruppo ha dato vita tre giorni fa ad una marcia per le strade di Wall Street, tornando alle radici con una grande manifestazione. Ad affiancare Act Up c’erano anche gli attivisti di Occupy Wall Street. Secondo quanto riporta actup.org, i due gruppi starebbero unendo le forze per promuovere la creazione di una cosiddetta “tassa finanziaria speculativa” (Financial Speculative Tax), una piccola imposta che potrebbe aiutare a curare i sieropositivi e tutti coloro che non sono assicurati. I manifestanti, cioè, hanno chiesto al Governo di trattare con le banche e gli istiuti di credito per trovare il modo di finanziare l’assistenza sanitaria universale negli Stati Uniti, una volta per tutte.

Act Up, infatti, ci tiene a ricordare come il trattamento dell’HIV salvi la vita, così come prevenire le nuove infezioni. Tuttavia, nel mondo solo il 44% delle persone infette riesce ad accedere alle cure: più di 8 milioni di persone non riescono a curarsi. Negli Stati Uniti, attualmente, in 3.840 rischiano di morire di AIDS.

“La crisi dell’AIDS non è finita,” dice il veterano Act Up di New York, Ann Northrop.
“Le cure, combinate con interventi di prevenzione, sono la chiave per combattere l’epidemia in tutto il mondo. Oltre a salvare vite, il trattamento dell’HIV/AIDS precoce riduce il rischio di trasmissione dell’HIV del 96%. E così, con fondi sufficienti per il trattamento e la prevenzione, potremmo arginare la marea dell’AIDS a livello globale. L’HIV ha già stroncato oltre 30 milioni di vite”.

Sia ACT UP che OWS sostengono come la tassa di speculazione finanziaria potenzialmente potrebbe tradursi in centinaia di miliardi di dollari. Secondo i due gruppi, il gettito di questa piccola imposta potrebbe essere utilizzato per finanziare la fine della pandemia di AIDS, colmando le lacune di bilancio del governo statunitense nella lotta contro il virus sia in patria che all’estero. Per fornire, cioè, trattamento, servizi e prevenzione a migliaia di persone, oltre che contribuire a pagare l’assistenza sanitaria universale negli Stati Uniti.

“Abbiamo organizzato questo storico fronte unito per portare il nostro messaggio ai governi e ai finanzieri di Wall Street, che sono seduti proprio sulla “chiave”in grado di porre fine all’epidemia di AIDS” dice Eric Sawyer, uno dei membri fondatori di Act Up di New York. “Non ci sono più scuse. È la mancanza di finanziamenti che ci impedisce di raggiungere l’accesso universale alle cure dell’HIV in tutto il mondo.
Dobbiamo dire Stop all’ AIDS. Adesso.”.

Foto: actup.org

Advertisements

Written by Cronache Bastarde

28 aprile 2012 a 13:45

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: