Cronache Bastarde

inchieste tra giornalismo e racconto

Cina, animaletti vivi usati come portachiavi: la moda che fa indignare il web

with 2 comments

Piccole tartarughe, pesciolini, salamandre, lucertole o gechi rigorosamente vivi e rinchiusi in un micro habitat di plastica che diventa un portachiavi: è la moda che continua a spopolare in Cina, dove questi “gadget” sono comparsi per la prima volta nel 2008 in occasione delle olimpiadi di Pechino. Da allora sono ancora vendutissimi, acquistati come portafortuna o accessori di tendenza nonostante le forti proteste delle associazioni animaliste, che li definiscono una vera e propria azione di maltrattamento e tortura sugli animali. Gli esserini vengono murati in una bustina di plastica sigillata, contenente un liquido colorato che, a detta dei venditori, sarebbe carico di nutrienti per mantenere in vita l’animale. Ma si tratta in realtà di una lenta agonia: l’animaletto muore per mancanza di ossigeno.

I portachiavi vengono venduti in modo legale agli ingressi delle stazioni metropolitane, lungo i marciapiedi o nelle bancarelle sulle strade. A tal proposito Qin Xiaona, direttore della NGO Capital Animal Welfare Association, in passato è intervenuto in modo deciso sul quotidiano cinese Global Times, dicendo: mettere un essere vivente dentro uno spazio sigillato e così ristretto per ottenere un guadagno è immorale e un vero e proprio abuso ai danni dell’animale”.

L’indignazione continua a salire nel web, soprattutto per via di un video che in questi giorni sta facendo il giro della rete riaccendendo le polemiche. Sui social network circolano anche vari appelli, tra cui la richiesta di firmare una petizione online per porre fine alla vendita di animali vivi usati come portachiavi.

(Foto: ethicsoup.typepad.com)

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Outstanding post but I was wondering if you could write a
    litte more on this topic? I’d be very thankful if you could elaborate a little bit more. Appreciate it!

    Krithinidhi Mistry

    26 gennaio 2013 at 00:23

  2. Hi! Unofrtunately I didn’t find more news about this topic. If you want, I will translate this post in English for you. Let me Know…

    Cronache Bastarde

    6 febbraio 2013 at 13:12


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: