Cronache Bastarde

inchieste tra giornalismo e racconto

Elezioni amministrative: il programma della Lega Nord

leave a comment »

Il partito di Bossi e Maroni ha appena pubblicato il programma elettorale per i Comuni in vista delle amministrative di maggio 2012: un bignami dell’ideologia leghista che contiene numerose ordinanze e iniziative che chiamano in causa gli immigrati. Si inizia con i servizi sociali.

Nodo primario della politica della Lega Nord è tutelare le famiglie in tutti quei servizi e interventi a domanda individuale in cui spesso si trovano prevaricati, se non addirittura esclusi, a causa di un’ondata migratoria che si riversa sul sistema di servizi sociali cittadini. In questo senso intendiamo modificare tutti i regolamenti attuativi dell’assegnazione dei servizi, anche riguardo le tariffe e le eventuali esenzioni, privilegiando le famiglie e i cittadini residenti nel territorio comunale.

Il principio ispiratore del programma, cioè, sembrerebbe: “gli italiani vengono prima”. E solo a loro spetta un concreto sostegno economico:

Nel merito delle iniziative concrete di sostegno ai giovani nuclei familiari, reputiamo importante istituire un contributo economico ai nuovi nati, figli di cittadini italiani che risiedono nel comune da un certo numero di anni.

Nelle“Indicazioni per la stesura del programma elettorale per i Comuni” non mancano le ordinanze anti vu cumprà, che vietano di trasportare mercanzie a mano (con l’esplicito consiglio ai sindaci di proibire “il trasporto a mani, senza giustificato motivo, di mercanzia in grandi sacchi e borsoni o in altri analoghi contenitori”), per poi arrivare alle intramontabili indagini anti-clandestini e alle ordinanze per “allontanare questuanti e venditori abusivi, soprattutto negli spazi antistanti i semafori”. 

Infine, il paragrafo dedicato a Immigrazione, Sicurezza e Ordine Pubblico, che si apre così: “Un’amministrazione leghista deve contrapporsi fermamente al fenomeno dell’immigrazione irregolare e diffondere la consapevolezza che non esiste la possibilità di vivere ai margini o sulle spalle della nostra società.  Al di là delle attività di contrasto di ogni forma di irregolarità, nel rapportarsi in senso più generale al fenomeno dell’immigrazione extracomunitaria, è opportuno tenere sempre presente, come criterio ispiratore, il diritto-dovere fondamentale di tutelare primariamente i propri concittadini”. 

Di conseguenza, è consigliabile “vietare la sosta di caravan, autocaravan, tende e carri abitazione in genere” e favorire invece il decoro: ogni Comune leghista, infatti, dovrebbe avere “almeno una piazza con un dipinto ben visibile del Sole delle Alpi”.

E’ così che la Lega Nord vorrebbe vincere le elezioni: mettendo al centro della sua politica “solo ed esclusivamente il cittadino”. Italiano, si intende.

Written by Cronache Bastarde

15 marzo 2012 a 12:05

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: