Cronache Bastarde

inchieste tra giornalismo e racconto

Cannabis. Un sindaco spagnolo coltiva marijuana per combattere la crisi

with one comment

5000 metri quadrati del terreno comunale di Rasquera dovrebbero in futuro essere disponibili per la coltivazione della cannabis. E’ quanto propone Bernant Pellissa, il sindaco 38enne del piccolo villaggio spagnolo nella provincia catalana di Tarragona, secondo cui questa decisione farà aumentare la tesoreria comunale, oltre a garantire l’occupazione e quindi posti di lavoro.
E poi c’è anche la questione del piacere.
Rasquera, membro del Partito Repubblicano, in settimana dovrà affrontare la riunione del Consiglio, dove probabilmente il suo progetto si scontrerà con l’opposizione conservatrice.
Tuttavia lui non ha dubbi sul fatto che la coltivazione della cannabis riuscirà a riabilitare il tesoro comunale. La sua -assicura- non è una “decisione frivola, ma un mezzo per combattere la crisi”.

Per approfondire meglio la questione, il giornalista Sebastian Schoepp, del quotidiano tedesco Sueddeutsche Zeitung, gli ha rivolto alcune domande. E l’intervista è stata ripresa in Italia dall’Aduc, l’associazione per i diritti degli utenti e consumatori (entrambe le fonti sono linkate in fondo all’articolo).

SZ: Signor Sindaco, ci parli del suo villaggio.

Bernat Pellisa: Beh, Rasquera ha 900 abitanti, si trova a 20 chilometri dal mare e i nostri prodotti tipici sono l’olio d’oliva e le capre (la cabra blanca è apprezzata dai cuochi e dai vigili del fuoco poiché mangia il sottobosco e così si evitano gli incendi boschivi).

SZ: E perché vuole che il suo villaggio diventi un luogo di pellegrinaggio per i fumatori?

Pellisa: Vogliamo solo legalizzare ciò che è abituale: la Cannabis per uso personale è ampiamente coltivata nel Mediterraneo. Il suo uso non è vietato in Spagna. Ma (prima) c’era solo un grande mercato nero.

SZ: E ora sarà lei a spacciare droga?

Pellisa: No, noi in primo luogo vogliamo affittare un’area di 5.000 metri quadrati a una società privata di Barcellona per coltivare cannabis a scopo terapeutico e ludico.

SZ: Ludico?

Pellisa: Beh sì, solo per divertimento, per piacere..

SZ: Ma anche lei fuma?

Pellisa: Non è questo il punto… Ma sì, ci siamo capiti: noi siamo convinti che tutti dovrebbero essere in grado di esercitare i propri diritti civili liberamente. In questo ci troviamo in linea con le Nazioni Unite. La proibizione ha fallito. Noi ci sentiamo come dei pionieri.

SZ: Che cosa vi porterà finanziariamente?

Pellisa: 1.3 milioni di euro. Abbiamo molti debiti, poiché recentemente abbiamo investito pesantemente sulle canalizzazioni e sulla costruzione di nuove strade.

SZ: La Spagna ha un sacco di disoccupati. La coltivazione della cannabis porterà nuovi posti di lavoro?

Pellisa: Ci aspettiamo 40 impieghi nella pubblica amministrazione e nella vigilanza, per noi questo è sufficiente per la piena occupazione. Speriamo nel ritorno dei giovani. A lungo termine vorremmo diventare un centro di ricerca sulla cannabis.

Fonte articolo originario: http://www.sueddeutsche.de/panorama/spanischer-buergermeister-will-marihuana-anbauen-cannabis-fuer-die-gemeindekasse-1.1298270

Fonte in italiano: ADUC http://droghe.aduc.it/articolo/sindaco+spagnolo+cannabis+risorsa+sfruttare_20074.php

Written by Cronache Bastarde

6 marzo 2012 a 11:47

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. Sarebbe ora che ad ogni cosa fosse dato il vero nome e PIANTARLA CON LA DISINFORMAZIONE e PIANTARE LA CANAPA SATIVA PER CONTRASTARE I MONOPOLI DEL COTONE E DEL PETROLIO. Aveto mai sentito parlare di PIANTA DEL VINO o PIANTA DELL’OLIO? La “Marijuana” è il PRODOTTO DELLA CANAPA INDIANA, continuando a creare proseliti nel mondo dello SBALLO si finisce per dimenticare
    che SOLO CON IL RITORNO ALLA CANAPA SATIVA SPEZZERA’ IL GIOGO CHE LEGA LA VECCHIA EUROPA ALLE MULTINAZIONALI CHE CI COMANDANO DAGLI ANNI 30.
    Documentatevi meglio, e scusate lo sfogo..

    Rifondazione Pescia

    26 agosto 2012 at 16:00


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: