Cronache Bastarde

inchieste tra giornalismo e racconto

Droga. Uso di gruppo: per la Cassazione e’ un crimine

with one comment

La legge Fini-Giovanardi nel 2006 ha inasprito le pene per il commercio di stupefacenti, abolendo la distinzione tra droghe pesanti e leggere. Per effetto di questa legge, come chiarisce l’Aduc, ora si considera di rilevanza penale (e non piu’ passibile di sola multa amministrativa) anche la detenzione di hashish acquistato con i soldi e su mandato degli amici per farne uso di gruppo. A sottolinearlo ulteriormente è una recente sentenza della Cassazione, che torna a criminalizzare questo tipo di condotta che invece godeva di franchigia con la normativa previgente: nel 1997 le Sezioni Unite avevano depenalizzato l’acquisto di ‘fumo’ per uso collettivo.

E’ sempre l’ Aduc (Associazione per i diritti degli utenti e consumatori) a illustrare come, sull’argomento in questione, la Suprema Corte ultimamente abbia manifestato due indirizzi diversi: uno, con pronunce della Sesta penale, orientato a considerare l’uso di gruppo passibile solo di multa anche dopo il giro di vite della Fini-Giovanardi. L’altro, sostenuto dalla Terza e Quarta sezione penale, dove si afferma che e’ penalmente rilevante (e quindi punibile) la detenzione di sostanza stupefacente destinata al cosiddetto uso di gruppo (dato che l’irrilevanza penale, dopo l’intervento normativo della legge n.49 del 2006, attiene soltanto alla detenzione per uso esclusivamente personale).

In pratica, seguendo l’indirizzo piu’ severo nell’applicazione della Fini-Giovanardi, non puo’ piu’ rientrare nell’ ipotesi di uso esclusivamente personale il cosiddetto uso di gruppo, dove e’ inclusa sia l’ipotesi di un gruppo di persone che da’ mandato ad una di esse di acquistare dello stupefacente, sia l’altra ipotesi in cui l’intero gruppo procede all’acquisto della droga, destinata ad essere consumata collettivamente.

Se un gruppo di amici si incontra per fumare dell’hashish, quindi, viene commesso un crimine a tutti gli effetti, indipendentemente dal modo in cui è stata procurata la sostanza. Ma le Sezioni Unite potrebbero tornare ad occuparsi presto della questione, che a detta di molte associazioni è caratterizzata da aspetti esageratamente punitivi soprattutto in rapporto alle normative vigenti in altri paesi europei.

(Vignetta: manzoniweb.it)

Annunci

Written by Cronache Bastarde

23 febbraio 2012 a 11:33

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. figli di puttana!

    ahahahahahahh

    23 febbraio 2012 at 13:11


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: